Astrid Gamper con l'opera SENZA TITOLO (mostra "Involucri")

1°  premio

Spiegazione della giuria:

L'artista viene premiata per la capacità evocativa, semplice ma la tempo stessa complessa, con cui riesce ad avvicinarsi a certi orizzonti. 

Il momento di fragilità dell'essere donna è un tema contemporaneo che viene colto magistralmente nel suo lavoro tra l'astratto e il figurativo, in bianco e nero, a tecnica mista su carta. Nella sua opera si vede abbozzata una figura femminile non ben definita, aggrovigliata su se stessa. Metafora di un probabile tormento interno o conflitto esistenziale. Ma indica anche una chiusura in sè stessa come a difendersi dalle pandemie incombenti dei nostri tempi. 

Curatrice Annarita Boccolini

Arte è Donna

 

Astrid Gamper è un'artista, pittrice, modellista e designer di moda specializzata in particolare, nella rappresentazione di corpi femminili, universo che le è particolarmente caro, essendone lei stessa rappresentante.

Caratterizzati da un solido studio della linea combinata con la lavorazione della carta attraverso una tecnica originale, i lavori di Astrid Gamper rappresentano soggetti capaci di affascinare immediatamente il fruitore.

La scelta spesso, come già sottolineato - ricade sul nudo femminile ripreso nelle sue varianti formali ed estetiche e ritratto lontano da provocazioni o eccessive drammatizzazioni.

Il corpo di donna è infatti inteso come "studio sugli affascinanti involucri interni ed esterni con cui l'essere umano si circonda", (spiega l'artista stessa).

Lontana dalla rappresentazione di ornamenti - e dunque abbellimenti forzati - Astrid Gamper pone in rilievo sensazioni, fragilità e sensazioni che incantano amabilmente.

Dott.ssa Chiara Pittavino